8 thoughts on “Misteri dell’iPod”

  1. Beh, qualcuna la conosco… Ma conosco anche poche persone che hanno l’iPod. Io ad esempio per motivi religiosi posseggo un Creative… :P

  2. io non ho comprato neanche una canzone dall’iTunes perchè preferisco la qualità del CD quando sono a casa, ma anche io come Matteo ho circa 35Gb rippati sul mio iPod. Ma forse non facciamo testo, sicuramente la maggior parte delle persone si è scaricata i suoi 35Gb dal ciruito P2P.

  3. Per quanto mi riguarda, nel mio ipod ho potuto mettere i circa 550 Cd di tutta la mia collezione (musica classica compresa). Ho anche oltre 200 vinili che vorrei trasferire, ma la faccenda è un pò lunga. Da un pò di tempo a questa parte acquisto il 50% della musica su itunes e devo dire che è una vera “droga”. Per chi è un vero appassionato di musica, questa è la soluzione ideale. La qualità è molto alta, vicinissima a quella CD e in condizioni di ascolto normale è impossibile distinguerli. Teniamo conto che l’Ipod è anche un HD portatile di grande capienza ove ci si può mettere tutto: foto, documenti ecc.., per cui non è detto che venga riempito solamente di canzoni.

  4. Antonio Said,
    “Uno potrebbe anche essersi scaricato gli mp3 di vinili e cd che già possiede”

    Luca Lizzeri Said,
    “Che ci si aspetterebbe sia legale … ma non ci giurerei sopra”

    Vorrei far presente che iTunes e l’iPod sono usciti _prima_ dell’iTunes Music Store, proprio per potersi “rippare” i propri CD (la pubblicità faceva “Rip Mix Burn”).
    Che, poi, in questo modo non si scopra “nuova” musica, è un altro discorso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>